Arresti,papà giovane ludopatico denuncia

E' cominciata dopo la denuncia di un imprenditore, il padre di un ragazzo ludopatico che aveva maturato debiti di gioco e chiesto prestiti in denaro, l'inchiesta della guardia di finanza di Brindisi che ha portato oggi all'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare per estorsione, furti, rapine, spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione e porto illegale di armi, nei confronti di 11 persone, mentre per una dodicesima è stato disposto l'obbligo di dimora. Sei fra i destinatari del provvedimento restrittivo sono in carcere, altri cinque ai domiciliari. Le accuse sono di estorsione e di porto e detenzione di arma da fuoco. Tra gli episodi investigati, ci sono alcuni tentativi di introduzione di droga nel carcere di Foggia, droga nascosta nei tacchi delle scarpe. E un attentato intimidatorio a colpi di kalashnikov compiuto il 6 gennaio scorso nella zona industriale di Brindisi.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Monteroni di Lecce

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...